venerdì 20 ottobre 2017

Perchè questo nuovo "IT" va bene?






Parallelo all'articolo di Mercoledì che trovate sotto questo ho deciso di spendere qualche parola su un film che ho visto ieri e che reputo meraviglioso: "IT".

Questo "IT", remake della prima parte della serie televisiva uscita anni fa e adattamento del romanzo di King, si meriterebbe una recensione a se, che magari farò, ma ora non ne ho il tempo.
Questo remake fa tutto quello che fa l'opera originale e, usa il cinema, per farlo meglio.
Questo remake fa paura, forma i ragazzi e prepara il terreno per un sequel in maniera perfetta.

Questo nuovo "IT" mi ha commosso e mi ha fatto rabbrividire.
Questo nuovo "IT" era ciò che volevo e non mi ha minimamente deluso.

In questo film c'è una storia, uno scopo e dei bellissimi personaggi.
Non si perde tempo, non c'è neanche una scena fuori posto o senza un senso.
Questo è un film studiato meravigliosamente che però non manca di umanità e di dolcezza.
Questo è il grande cinema che diventa un grande film.

Questo film ha un'anima meravigliosa che tutti dovrebbero vedere.

Prima di salutarvi vi invito a passare sulle nostre pagine affiliate: Doctor Who "ita "Telefilm ObsessionTraduttori AnonimiMAh 

Alla prossima!

#Editoriale
#IT

mercoledì 18 ottobre 2017

Perchè "Blade runner 2049" non va bene?




Perché "Blade runner 2049" non va bene?
Basterebbe solo la foto di questo articolo per chiudere la discussione, il mio odio per Leto ormai ha raggiunto livelli altissimi, ma credo ci sia bisogno di scriverci qualcosa sopra.
Per farvi capire, per farvi soffrire come io ho sofferto.
Chiaro che in questo articolo ci saranno spoiler su tutto il film perché, tanto, non vale tutto il prezzo del biglietto.

In primis, proprio perché vai a toccare un classico del cinema che, personalmente, mi è piaciuto ma non ho amato, devi fare di più e non parlo del lato tecnico o registico, quella è roba magnifica in questo film, parlo di tutto il resto.
Parlo del resto perché se la tecnica non si può toccare la trama e alcuni attori così come i personaggi non sono perfetti.
Questo, proprio per il nome, era un film per cui si doveva fare di più.

Poi abbiamo un'intera prima parte di film che, visto il finale e tutta la seconda parte, poteva benissimo essere fatta diversamente e alcuni personaggi, come Madame, potevano essere tagliati, o, come Joy, potevano essere usati meglio.

Joe o Ryan o K, chiamatelo come volete, è perfetto bastava soltanto che arrivasse ad un punto: purtroppo non ci arriva alla fine.
Cammina in posti bellissimi, fa cose fiche ma non arriva a nulla.
Arriva ad una verità molto forte, molto importante, che però si svuota di fronte ad un finale troppo aperto, troppo a caso, per un dettaglio, e troppo portato verso un terzo capitolo che, visti gli incassi, non arriverà mai.

Questo forse è il grosso problema della pellicola: sembra vivere troppo per un terzo episodio che non vedrà mai la luce.
Due scene importantissime in questa pellicola servono solo in funzione di un seguito, costringono la pellicola a non trovare una conclusione e, sinceramente, fanno solo rodere il culo.

Andatelo pure a vedere al cinema sto film ma non pagate il biglietto a prezzo pieno.

Ah, io di Leto non parlo.
Ha rotto il cazzo questa cosa che ha i suoi mini film nel vero film.


Prima di salutarvi vi invito a passare sulle nostre pagine affiliate: Doctor Who "ita "Telefilm ObsessionTraduttori AnonimiMAh 

Alla prossima!

#Editoriale
#BladeRunner2049

lunedì 16 ottobre 2017

The amazing Spiderman 3 - Scontro alla Oscorp 2




Eccoli lì, fermi, uno davanti all'altro.
Kraven sapeva di Peter.
Peter voleva solo far male a Kraven.
Questo era il loro primo incontro e, per entrambi, sarebbe anche stato l'ultimo.

Il ragazzo ormai aveva qualche anno di esperienza e si sentiva sicuro di sé.
Forse aveva perso alcuni colpi, con Gwen o con Testa di martello, ma dopo ciò che aveva visto, dopo Felicia non poteva fare altrimenti.
La ragazza era arrivata nella sua tana sanguinante e mezza morta.
Peter non glie l'aveva mai mostrata e non sapeva come la giovane ci fosse arrivata ma che altro poteva fare se non aiutarla?
Che altro poteva fare se non vendicarla, ora come ora?

Kraven non fece nulla, non si mosse.
Non ne aveva bisogno perché tanto sapeva che l'avrebbe fatto l'altro.
Meglio avere un vantaggio che farsi dominare dalla rabbia come il giovane.
Mancava poco alla fine.
Davvero poco.

venerdì 13 ottobre 2017

"Dynasty" Reboot - Episodio 1




Di recente è diventata un po' un'abitudine parlare, quasi a caldo, di episodi di serie nuove appena visti.
Che mi interessino o che li disprezzi, che mi abbiano spaventato o soddisfatto trovo sempre il tempo di parlare di qualcosa di "particolare".
Ecco, "Dynasty" è il prodotto particolare di oggi.
Venite signori e signori, venite ad ascoltare del nuovo terribile reboot in casa CW, completamente fuori target e fuori tempo.

Con un ambientazione odierna e un ringiovanimento di tutto il cast, anche se si continua a parlare di una soap quasi per anziani, in casa Warner si cerca di prendere il pubblico più giovane con un'idea vecchia, aggiornata ad oggi, creando però un vero e proprio mostro del trash.

Che sia il sesso troppo ripreso e richiamato per essere più wild del wild o i continui colpi di scena uno dopo l'altro senza neanche darti il tempo di respirare, qualsiasi cosa sia non funziona o, quantomeno, funziona all'inverso.
Nel primo episodio abbiamo quattro tradimenti, due colpi di scena, un matrimonio e un omicidio/incidente mortale.
Tutto questo in quaranta minuti condito da battute al veleno e altre cavolate senza un attimo di tregua.
Più episodi della soap passata schiacciati in un'unica occasione solo per stupire e, più che altro, rincoglionire.

Questo "Dynasty" è così convulso che non riesce a far capire nulla a nessuno e sicuramente non riesce ad appassionare.
Questo è ciò che accade quando si vuole fare un qualcosa che non ha senso di esistere da qualsiasi angolazione la si guardi.
Ah, io continuerò a guardarla.


Prima di salutarvi vi invito a passare sulle nostre pagine affiliate: Doctor Who "ita "Telefilm ObsessionTraduttori AnonimiMAh 

Alla prossima!

#Recensione
#Dynasty

mercoledì 11 ottobre 2017

Vedere, ora, il primo "Blade runner"




Se vi siete chiesti dove sono stato sino a questo momento vi rimando qui, alla mia pagina di Facebook, dove potrete trovare una spiegazione.
Detto questo, andiamo avanti.

Guardare un film come "Blade runner" ad anni dalla sua uscita, conoscendo la trama e le teorie dietro alcune scene è un'esperienza particolare.
In primis non è minimamente come il romanzo, non l'avrei mai detto a dir la verità, e sicuramente l'ho trovata migliore.
Lo stile e l'idea alla base sono particolarissimi per quegli anni e allo stesso tempo, se uno conosce il genere, è molto facile ritrovarci i tratti del noir che sono presenti sin dall'inizio.
Si capisce perché molti lo chiamano capolavoro e altri, inizialmente, non l'hanno amato per il suo ritmo altalenante anche se io l'ho amato.
Infine, tutto gira intorno alla grande teoria sul film, ci sono molti indizi verso quella via ma si vedono solo in prospettiva e non sono chiari ad una prima visione o senza sapere il pregresso che l'ha scatenata.

Guardare un film del genere, per la prima volta, dopo tanti anni dalla sua uscita ti rende impaziente perchè vuoi arrivare alla fine e vuoi sapere se è tutto come ti è stato raccontato.
Guardare un film del genere ti serve per capire come si fa un film e, però, come non si fa un adattamento fedele.
Guardare un film del genere ti fa capire perchè dovevi vederlo.

Prima di salutarvi vi invito a passare sulle nostre pagine affiliate: Doctor Who "ita "Telefilm ObsessionTraduttori AnonimiMAh 


Alla prossima!

#Editoriale
#BladeRunner

mercoledì 4 ottobre 2017

Quanto è brutto "Inhumans" ?




ATTENZIONE, QUESTA "RECENSIONE" SI BASA PRINCIPALMENTE SUI PRIMI DUE EPISODI DELLA SERIE CHE AL MOMENTO SONO GLI UNICI TRASMESSI.

Che qualche cosa non andasse in "Inhumans" si era capito sin dal primo momento.
Sin da quando si era deciso di rendere un film una serie tv e poi ancora un film e una serie tv insieme: insomma in casa Marvel non avevano le idee chiare.
Certo, in questo non c'è nulla di male ma sicuramente non è un buon inizio e, visti i risultati, non era una sensazione sbagliata.

Questo perché, "Inhumans" è un brutto prodotto o, quantomeno, è triste.
Triste perché, pur se fatto a costo zero per la ABC/Disney/Marvel, solo IMAX ha pagato per la sua produzione, sembra una roba che potrei fare io con una videocamera normale e un uso più sapiente di un pc.
Non sembra un film da mandare al cinema ne sembra un prodotto al pari delle serie Netflix o del "semplice" "Agent of the SHIELD".
La grafica computerizzata non è il massimo e gli attori potevano un secondo imparare a recitare, Crystal è davvero agghiacciante.
Non c'è nulla di epico, nulla di davvero stupefacente e nulla che giustifichi la visione al cinema o il continuo della visione a casa.
Nulla di nulla.

Eppure la serie aveva delle basi solide, non dico mastodontiche ma comunque abbastanza interessanti.
Avevamo i personaggi, l'ambientazione, la mitologia e la continuity Marvel su cui fare affidamento ma si è deciso di non farlo.
Si è deciso di creare personaggi monodimensionali, di levargli ogni strato di interesse e di abbandonare Attilan, casa degli Inumani, per la Terra.
Perché, infondo, poche volte abbiamo assistito all'alieno che arriva sul nostro mondo e si scontra con la nostra civiltà: tanto fa ridere.
Si poteva fare di tutto ma si è semplicemente scelto di banalizzare qualsiasi cosa si potesse banalizzare.

"Inhumans" è un prodotto senza l'originalità dei prodotti televisivi e l'epica dei film.


Prima di salutarvi vi invito a passare sulle nostre pagine affiliate: Doctor Who "ita "Telefilm ObsessionTraduttori AnonimiMAh 

Alla prossima!

#Recensione
#Marvel
#Inhumans