martedì 9 gennaio 2018

Riniziamo da qui



Iniziamo questo 2018 con un post e un'immagine molto simile al post e all'immagine con cui iniziai questo blog nel 2013, ben cinque anni fa.
Esatto: questo blog compie ufficialmente, diciamo, cinque anni.
Proprio per questo, con cinque anni di attività e 553 post pubblicati, credo sia arrivato il momento di cambiare.

Quando iniziai questo blog non ero minimamente consapevole del fatto che questo progetto mi avrebbe tenuto occupato per così tanto tempo e che, soprattutto, mi avrebbe divertito così tanto.
Eccomi qui però, davanti allo schermo di un pc, a raccontarvi ancora una volta le mie idee e cosa vorrei fare per migliorare la mia vita da tutti i punti di vista.

Da tutti i punti di vista perchè, come potete vedere dall'aspetto del blog, dopo averci pensato per molto tempo, il blog è rimasto senza pubblicità per tutta la sua vita sino ad ora, ho finalmente deciso che avrei provato anche io la via della pubblicità, per ora solo con Google, per riuscire a raccogliere qualche soldo.
Non sono ancora molto pratico della cosa ma prometto di migliorare e, più avanti, è molto probabile che inizierò anche ad utilizzare il programma di affiliazione Amazon, se si dice così.

Mi dispiace se la cosa non vi piace, esteticamente o eticamente, ma sono curioso di vedere se riesco a ricavarne qualcosa sia da qui che su Youtube che come sapete tutti è un'estensione vera e propria del mio blog che ho già utilizzato nel 2017 e che cercherò di utilizzare meglio nel 2018.
Quest'anno infatti ho più di un'idea da mettere in pratica e su video sperando che tutto possa andare per il meglio e possa funzionare.

Idee che potete benissimo trovare sulla mia pagina di Twitter e sul mio profilo di Instagram dove posto regolarmente e dove parlo con chiunque su qualsiasi questione.
Pagine social che, insieme alla pagina principale di Facebook, mi permetteranno di dimostrarvi la mia volontà di fare meglio e di meritarmi qualsiasi tipo di ricompensa da chi mi legge.
Voglio lavorare con gente nuova, voglio dare spazio alle persone con cui parlo quotidianamente e voglio allacciare nuovi rapporti con pagine e gruppi su più piattaforme.
Voglio espandermi.

Proprio per questa mia volontà di espansione non solo smetterò di spammare senza permesso i miei articoli, cosa che ho fatto sin' adesso anche se ho piano piano imparato a moderarmi, ma vi chiederò di condividere e di mettere un Mi Piace agli articoli e a qualsiasi altra cosa io produca, chiaramente se vi è piaciuta, perchè solo così posso andare nella giusta direzione e darvi, sempre e comunque, qualcosa di bello e di valore.

Ho intenzione di metterci davvero tanto impegno.
Credetemi.

Prima di salutarvi vi invito a passare sulle nostre pagine affiliate: Doctor Who "ita "Telefilm ObsessionTraduttori AnonimiMAh 

Alla prossima!

#Editoriale
#IlMioQuadernoDegliAppunti

sabato 30 dicembre 2017

E ora ci vediamo nel 2018...

Top/Flop Ten Film/Serie Tv 2017 - 6 titoli in ordine sparso



Come accade sempre alla fine di ogni anno si tirano le fila di ciò che si è fatto e, in questo caso, visto.
Come un anno fa, quindi, ho deciso di mettere insieme, in ordine sparso, sei film e serie tv sia belle
che brutte cercando, nel mentre, di consigliarvi e di sconsigliarvi alcuni titoli.
Chiaramente i primi tre nomi sono titoli che consiglio e gli ultimi tre li sconsiglio.
Ricordo che, sia film che serie tv, possono sia essere di quest anno che di anni passati.
Per motivi di tempistiche non ho potuto finire "Black mirror" che, al momento, ho lasciato a metà.

  • 13 reason why  
Strano ma vero, rivedendo i titoli che ho guardato quest'anno, questa è la serie tv che più mi ha colpito e di cui più ho parlato.
Un gran bel pezzo di tv e di scrittura che, secondo me, tutti dovrebbero vedere anche solo per avere un parere diverso dal mio o un parere diverso sulle varie domande che la serie pone.
Merita veramente.
  •  Kong Skull Island
 Non un film perfetto, non un capolavoro o un concept innovativo ma un ritorno ai vecchi film di serie B. 
Quelli veri, con tanto di mostro enorme dentro lo schermo che colpisce, senza pietà, i protagonisti.
Nessun vero personaggio ma solo un enorme pupazzo da ammirare e da amare o da odiare.
Questo è un monster movie.
  •  Red Oaks
Vera sorpresa di quest'anno, per me, "Red Oaks" è un film estivo americano all'ennesima potenza.
Un richiamo al passato enorme che, però, per più di un motivo colpisce al cuore.
Se vi trovate davanti a più scelte questa serie vi insegna come prenderle.
  •  Sherlock 4
Iniziamo le delusioni dell'anno con il finale, a quanto sembra, di una serie che sino a questo momento avevo amato ma che con questa quarta stagione, soprattutto per via del suo finale, sprofonda completamente.
L'idea della sorella mi ha proprio ucciso.
  •  è solo la fine del mondo
Sarà stato il fatto che questo film e il suo regista mi erano stati presentati come il ritorno di Gesù sulla Terra peccato che, mi dispiace veramente, non sono riuscito a vederci proprio nulla.
Cercherò di recuperare altro.
  • Friend from college 
La merda.
Credetemi.
La merda. 

Prima di salutarvi vi invito a passare sulle nostre pagine affiliate: Doctor Who "ita "Telefilm ObsessionTraduttori AnonimiMAh 

Alla prossima!

#Classifiche

Autopubblicità 15 - Ancora Youtube, ancora "A minions murder"





Se avete frequentato il mio Instagram o il mio Twitter sapete già di che cosa sto parlando ma se, invece, non l'avete fatto vi parlo un po' di "A Minions murder".

"A Minions murder" è una serie di video, ora riuniti in un unico corto, che ho postato piano piano sui miei social in questi giorni.
Di che cosa parla?
Di un Minion assassinato e di due "poliziotti" che cercano di trovare il colpevole.
Com'è fatta?
Con dei peluche.
Si, ho problemi.
Volete vederla?

venerdì 29 dicembre 2017

The Amazing Spiderman 3 - One last time 6


Iniziò con un pugno e poi un altro e poi un altro ancora.
Senza mai fermarsi senza mai cedere terreno.
Ormai non c'era più nulla che potesse fermarlo.
Walter cercò di farlo cadere a terra ma Peter schivò il suo attacco e gliene restituitì uno con altrettanta forza.
Per la prima volta il padre di Felicia si trovò a terra, incapace di rispondere e, probabilmente, impaurito: non pensava che il ragazzo potesse svegliarsi dal torpore, potesse farcela da solo.
Le informazioni che aveva su di lui erano molto chiare: sino a quel momento aveva sempre avuto bisogno d'aiuto con chi era più forte di lui e ora..

Walter non fece in tempo a finire il pensiero che Peter lo colpì ancora una vola e lo prese per il collo per finire la questione.
"Peter!" disse Felicia.
"Peter so che eravamo d'accordo ma non possiamo, non puoi farlo: non sei quel genere di persona".
Peter guardò la ragazza, un lato della maschera era completamente venuto via così da permettergli una visione più chiara, e poi l'uomo che l'aveva fatto sentire debole come non mai.

Con un tonfo per terra, Walter capì di essere stato risparmiato e Felicia tirò un sospiro di sollievo.
Nella mente di suo padre iniziarono a passare una serie infinita di pensieri bloccati però da un colpo di pistola alla testa.
Peter e Felicia si girarono sorpresi e videro Kraven davanti al corpo di Walter soddisfatto.
"Tu non potevi farlo ragazzo, ma io si".
L'uomo guardò Peter e Felicia e, in un lampo, se ne andò.
Era finita.
Avevano vinto.

The amazing Spiderman 3 - One last time 5



"Sapete, non siete stati affatto male semplicemente i miei erano troppi.
Succede sempre così in queste cose no?" chiese, ridendo, il padre di Felicia ai tre eroi inermi davanti a lui.
"Comunque" continuò l'uomo passeggiando "fate come se foste a casa vostra, anzi faccio io gli onori di casa: vieni Kraven mettiti comodo".
Walter prese il Cacciatore e lo sbattè al muro all'altro capo della stanza.

Felicia, approfittando della cosa, si buttò sul padre senza però riuscire a toccarlo: l'uomo la prese al volo e la tenne ferma per il volto guardandola dal basso verso l'alto.
"Mi hai deluso figlia mia ma sapevo che avresti fatto questa scelta" senza pensarci due volte anche Felcia venne scagliata contro un altro muro della stanza battendo la testa.

"E ora parliamo di te ragazzino" disse Walter avvicinandosi a Peter.
"Ti avevo avvisato, ti avevo promesso che ti avrei fatto male se avresti provato a fermarmi ed è quello che farò: prima di tutto ucciderò i tuoi amici e poi mi occuperò di tua zia.
Allora, solo allora ti ucciderò".

In quel singolo istante, per via di quelle parole, Peter scattò.
Aveva perso un amico, aveva perso la ragazza che amava e aveva perso una figura paterna.
Non era riuscito, da solo a sconfiggere Kraven o i Sinistri Sei.
Sino a quel momento, lui, da solo, non era stato in grado di fare nulla ma si promise, in quel singolo momento, che avrebbe risolto, almeno questo problema, da solo.