mercoledì 29 gennaio 2014

The Following è disgraziatamente tornato a perseguitarci


Disclaimer: in questo articolo sono presenti una serie di spoiler riguardo la prima stagione di The Following e il primo episodio della seconda stagione sempre di The Following.
Tutte le opinioni in questo articolo sono mie,solo mie ed immensamente mie.
Spero che mi diate ascolto.

Sarebbe stato bello riuscire a vedere il The Following che Kevin Williamson, creatore della serie e autore di molte opere di successo come Scream, ci aveva presentato nel pilot della prima stagione.
Un poliziesco con una trama orizzontale che infrangeva più volte la quarta parete.
Un villan principale spaventoso quanto bastava e un protagonista dannato ma geniale come da copione il tutto però condito perfettamente e magari insaporito da qualche novità.
Poi però, passato qualche episodio,tutto inizia a scricchiolare: la trama risulta scialba e incolore facendoci dimenticare il pilot e la setta di Joe Carrol si allarga sempre di più fino a comprendere un paese! (si non scherzo -_- in pratica un cazzo di paese risulta essere pieno di serial killer)
Ma le scene nonsense non finiscono qui: vecchiette assassine, incroci bisessuali a tre, gente che salta su un elicottero a buffo.
E come non ricordarsi la maledizione che segue il protagonista: suo zio e suo padre erano poliziotti e sono morti, la madre è morta di cancro e infine, udite udite, il fratello, pompiere, è morto durante l'11 Settembre O.O.
Una bella famiglia felice eh.
Insomma la sagra del nonsense più folle ed il risultato purtroppo è molto frustrante: chi voleva vedere una serie tv seria si trova di fronte a cose che non sa spiegarsi e chi sperava in un qualcosa che rivitalizzasse il genere non sa più quale santo tirare giù dal calendario.
Eppure gli elementi c'erano tutti: un buon sceneggiatore, un buon pilot, come ho detto, e Kevin Bacon cazzo!
Kevin Bacon!
Non uno appena nato ma un rinomato attore misteriosamente strappato al cinema che purtroppo viene clamorosamente sprecato.
Comunque, dopo un finale del cazzo, perchè si un finale dove il protagonista e la fidanzata del protagonista vengono accoltellati a morte è un finale di merda, mi tocca sentire che uscirà la seconda stagione, giustamente visto il finale di merda descritto sopra, che partirà un anno dopo i fatti accaduti nella prima serie.
Eh vabbè..
incrociamo le dita e clicchiamo play..
LA MERDA.
Mi devo ripetere?
No, non credo.
Durante i primi minuti scopriamo che la fidanzata di lui è morta.
Eh beh duemila coltellate dovevano pur fare qualche effetto ma sinceramente si poteva evitare di portarla all'ospedale: duemila coltellate uccidono e lo capisce anche un bambino stupidi medici.
Ma le follie non finiscono qui Ryan, giustamente distrutto per la perdita della ragazza,è sobrio.
Yep è sobrio, pulito e vive serenamente.
I suoi otto mesi o giù di li di alcolismo post tristezza/disperazione/senso di colpa non ci vengono mostrati se non in qualche flashback:Ryan per qualche motivo è tornato operativo.
Però io lo so il motivo!
Kevin Bacon all'inizio della seconda stagione non poteva essere uguale al Kevin Bacon dell'inizio della prima stagione,troppo stupido e ripetitivo avranno detto, quindi gli sceneggiatori hanno deciso di inventare sua nipote!
Ryan Hardy ha una nipote spuntata fuori dal nulla e di cui nessuno aveva mai fatto menzione.
La ragazza lavora al FBI e spinge Ryan ha rimettersi in carreggiata per scovare,da solo,gli ultimi superstiti del paesino di serial killer della scorsa stagione.
Questo ci porta alla seconda parte dell'episodio: le indagine di una nuova squadra con consulenti Ryan e Mike, l'allievo di Ryan, e due comprimari buoni completamente identici a due vecchi comprimari buoni della prima stagione.
Anzi vi dirò che una mi sembra la stessa attrice :/.
Il tutto viene scatenato da un attentato in metro con protagonisti degli assassini con delle maschere raffiguranti il volto di Joe Carrol.
Le indagini della nuova squadra non vanno da nessuna parte mentre Ryan da solo, aiutato dalla nipote, riesce subito a scovare uno degli attentatori sul treno e va a casa sua.
Ora chiariamoci in un primo momento avevo pensato che l'idea di Ryan fosse quella di picchiare a morte l'attentatore dopo e mentre riceveva informazioni da lui ma in realtà il tutto è andato diversamente: Ryan ha soltanto interrogato l'attentatore colpendolo due o tre volte e facendoselo anche scappare.
Insomma..
è un idiota nonsense come la sua stessa serie: perchè andare da solo a casa di un matto che potrebbe ucciderti se non vuoi ucciderlo a tua volta?
Perchè non avvisare l FBI?
Se veniva l FBI evitavi di fartelo scappare e di farti investire coglione -____-.
Una stagione fa il genio per fare tutto da solo in pratica aveva fatto morire un sacco di gente e ora vuole fare lo stesso grandioso -___-.
Soltanto che adesso, quando viene chiamato sulle scene del crimine, tira fuori un sorrisetto del cazzo e dice che se ne sbatte di tutto.
Oooook Ryan..fottiti.
Il finale ci lascio con la scoperta che il "grande" Joe Carrol da capo di una setta di assassini è diventato un barbone che fa da padrone ad un bordello: insomma un bel salto di qualità.
Insomma The Following torna sotto i peggiori auspici e risulta schifosamente poco interessante.
Non la continuerò a seguire: ero solo curioso di sapere come continuava la storia e so che continua di merda quindi al diavolo tutto altra roba merita la mia e l'attenzione di tutti.

PS: mi sono dimenticato di parlarvi dei gemelli assassini che appaiono in varie scene e che sembrano a capo della nuova setta.
Due idioti che francamente non fanno per niente paura.
Probabilmente sono li perchè gli sceneggiatori pensavano che due gemelli fossero inquietanti ma il risultato,almeno su di me,è quasi nullo.

Addio per ora e grazie di niente.

martedì 21 gennaio 2014

Plus One 1 - La Notte Più Profonda

Finalmente!
Finalmente mi è venuta un'idea per una possibile rubrica nel blog: Plus One.
Ma cos'è Plus One?
Plus One è una mini recensione, a cui darò un voto a differenza delle mie normali recensioni, di un numero uno di qualsiasi tipo: passerò dai numero 1 dei fumetti alle recensione del primo episodio dei telefilm e magari ai primi episodi di saghe cinematografiche.
Come darò un voto?
Principalmente giudicherò quanto il primo episodio possa essere un punto di partenza per la gente quindi guarderò: i riferimenti al passato (quando potrebbe essere), le presentazione dei personaggi e il finale che dovrebbe incuriosire il lettore.
Ma bando alle ciance e passiamo alla prima recensione..



Inizio recensendo il primo numero del crossover "La Notte Più Profonda": nato dalla penna di Jeff Johns questa storia pone le basi per il ritorno di una serie di eroi DC deceduti nelle storie passate per dare un nuovo status quo al Corpo Delle Lanterne Verdi.
Insomma Johns, dopo aver lasciato tutti di stucco riscrivendo con successo il mito del Corpo, si trova tra le mani la possibilità di riscrivere in parte l'universo DC sfruttando le sue idee.
Quindi mentre da una parte resuscitare eroi deceduti costringe i lettori a guardare al passato ci si trova in difficoltà in certi momenti: vengono fatti alcuni riferimenti ad eroi molto datati che molti potrebbero aver difficoltà a rintracciare specialmente se la storia non è riepilogata quasi per niente.
Durante il primo numero per due o tre volte Johns cita eventi passati non rispiegandoli quasi per niente e non facendoti comprendere al meglio alcuni passaggi.
Per quanto riguarda la presentazione dei vari personaggi purtroppo si lega al punto trattato prima: molti sono personaggi poco trattati dalla DC che almeno in questo numero vengono poco esplorati e magari alcuni loro comportamenti ci risultano abbastanza strani.
Gli unici che sembrano avere una buona presentazione iniziale sono i soliti volti noti della DC come Hal Jordan e Barry Allen.
I personaggi resuscitati invece vengono presentati al meglio sia graficamente che grazie ad una buona sceneggiatura.
Forse sarebbe servito seguire di meno le avventure di Lanterna Verde, Hal, e di Flash, Barry Allen, per rendere migliore tutto l'insieme.
Alla fine gli unici personaggi che ti interessano sono proprio loro lasciando invece gli altri, anche se in pericolo,nell'ombra.
Johns però riesce a dare il meglio di se con il finale che ci mostra i supereroi deceduti pronti a tornare per uccidere chiunque è sopravvissuto.
Insomma un buon fumetto in generale ma un primo numero quasi insufficiente perchè ti costringe a guardare troppo al passato.

Voto: 6

Addio per ora e grazie di niente


mercoledì 15 gennaio 2014

True Detective 1×01, “The Long Bright Dark”: la recensione


True Detective doveva essere il nuovo "Games Of Thrones" della HBO.
Doveva stupire il pubblico già dal primo episodio e doveva dimostrarsi di essere un nuovo macina ascolti.
Ora non so se riuscirà a fare somme da capo giro ma per quanto mi riguarda il primo obbiettivo è stato fallito.
Il pilot di True Detective non è così incisivo com'era il pilot di GOT.
Non abbiamo un finale che mozza il fiato e ci fa subito desiderare la prossima puntata: ed è proprio questo forse il vero problema dell'episodio.
Un pilot dovrebbe sia dare le basi per la storia facendoci capire di cosa parla il tutto e dovrebbe invogliarci a continuare la serie tuttavia non si ha voglia di vedere il seguito di True Detective.
Si resta confusi e si soddisfatti del prodotto appena visto ma senza un vero e proprio interesse.
Ma True Detective non è un telefilm da buttare: ci sono molti punti forti che si mostrano sin dalla prima mezz'ora.
La fotografia e i paesaggi della Luisiana che si presentano bellissimi e desolati.
Malinconici e allo stesso tempo affascinanti.
Un'ambientazione perfetta che fa da sfondo a un omicidio abbastanza spaventoso e onirico ripreso almeno in parte dalla serie di Hannibal.
Un plauso anche alla coppia dei due protagonisti:  Matthew McConaughey e Woody Harrelson.
I due impersonano due detective completamente diversi su tutti i fronti: religiosi, sociali e operativi.
Agiscono in modo diverso e in questo primo episodio dimostrano un'alchimia poliziesca quasi inesistente ma un'ottima alchimia scenica.
Andando a parlare dei personaggi in singolo vediamo un Woody Harrelson bravissimo ad interpretare un poliziotto nei ranghi e con una famiglia fantastica, almeno all'apparenza, che sembra anche avere un'amante.
Insomma un poliziotto da clichè.
Mcconaughey che generalmente non sopporto si ridimostra per me insopportabile impersonando un poliziotto troppo sopra le righe per i miei gusti e troppo marcato da una sceneggiatura che lo rende un..
folle?
Si.
è un folle e mi sembra altrettanto folle,quanta follia nel mondo, che gli sia dato un distintivo e che il personaggio di Harrelson lo protegga sempre.
Certo, durante il pilot capiamo il perchè dei suoi problemi ma il tutto risulta troppo marcato.
Insomma True Detective risulta si un buon prodotto ma per quanto mi riguarda non è IL prodotto che riporterà successo alla HBO.
Spero di sbagliarmi perchè gli ingredienti ci sono tutti.

Addio per ora e grazie di niente


martedì 14 gennaio 2014

Batman VS Superman o la Justice League? Folli cronache di due film che personalmente non dovrebbero essere mai girati




Il website statunitense sostiene che Batman Vs. Superman e il lungometraggio della Justice Leagueverranno girati contemporaneamente o in sequenza (back-to-back) dalla major. 
Le ragioni sarebbero principalmente due:
1) Ottimizzare le agende lavorative dei talent coinvolti. Ben Affleck è sempre piuttosto indaffarato, le quotazioni di Henry Cavill sono sempre più in rialzo, mentre Dwayne Johnson è... Dwayne Johnson. Per non parlare di attrici e attori come Amy Adams, Laurence Fishburne e gli altri che verranno ingaggiati.
2) Considerato che Batman Vs.Superman terminerà con un cliffhanger pazzesco direttamente collegato alla Justice League, l'intenzione è quella di far uscire il kolossal l'anno dopo e di battere il ferro finché è caldo.

 Holloway sarebbe tenuto in "forte considerazione" per un ruolo nel cinecomic (anche se non si sa quale).
Che possa trattarsi di Aquaman?

Arrivano da Bill "Jett" Ramey di Batman-on-Film alcune nuove indiscrezioni sul sequel dell'Uomo d'Acciaio, ovvero Batman vs. Superman, le cui riprese inizieranno tra poche settimane.
Jett ha pubblicato una serie di domande e risposte ai propri lettori, e alcune di esse svelano possibili dettagli sul film. Ovviamente si tratta di risposte basate su rumour o informazioni avute da Jett attraverso vari contatti, ma la persona in questione in passato ha svelato diversi scoop sulla saga di Nolan e può darsi che alcune di queste informazioni siano legittime.
Ecco alcune di esse:
  • Il ruolo di Wonder Woman è paragonabile a quello di Vedova Nera in Iron Man 2, ovvero un ruolo secondario, più ampio di un semplice cammeo, che in futuro diventerà più ampio.
  • Nessun ruolo per Martian Manhunter o Aquaman. Ecco quindi smentito il rumour su Jason Momoa.
  • La prima occhiata a Ben Affleck nei panni di Batman potrebbe arrivare a inizio anno, quando inizieranno le riprese (a febbraio), anche per impedire che le prime immagini di Batman (magari fuorvianti) arrivino dal set.
  • Il film sarà un sequel dell'Uomo d'Acciaio e non un film sulla Justice League. Questo dovrebbe lasciar intendere che un film sulla Justice League arriverà in seguito, se il film funzionerà, mentre il franchise di Superman proseguirà per conto suo.
  • Il personaggio di Batman dovrebbe essere basato sul Batman di fumetti come Il Ritorno del Cavaliere Oscuro, Kingdom Come e Batman Beyond.





Ora non è per essere cattivi, l'ho già scritto su FB, ma non si può così.
Negli studi cinematografici della DC siamo passati da una semplice trilogia su Batman, ampliata con un film di Superman, a fare subito il film sulla Justice League.
Che senso ha?
Anzi un senso questa intera e spero fallimentare operazione lo ha ma non capisco davvero se i dirigenti della DC credano davvero di tirar fuori un bel prodotto perchè per quanto mi riguarda è impossibile tirar fuori un buon film quando fai le cose così di fretta e così superficialmente.
Ma partiamo dall'inizio...

Durante il Comicon di San Diego viene presentato da Zack Snyder il seguito di Superman che in realtà è.. Batman vs Superman.
E ok..
per carità credo che questo film esca troppo presto visto che la figura di Superman è appena stata abbozzata ma ok.
Per il momento ci può stare l'unico problema è che le voci successive all'annuncio del film presentavano la figura di Batman come quella di un vecchio sessantenne protagonista di famosissime storie a fumetti come Il Ritorno Del Cavaliere Oscuro.
Quindi la DC ha deciso di presentarci il confronto tra i due più forti supereroi del mondo con Superman che ha 30 anni mentre Batman ne ha 60 vendendocelo come il pluripremiato Il Ritorno Del Cavaliere Oscuro.
Ma nel Ritorno Del Cavaliere Oscuro Superman e Batman si conoscevano da anni e il loro confronto aveva basi solidissime mentre in Batman vs Superman i due non avranno un passato e quindi per quanto mi riguarda il loro scontro sarà pesantemente danneggiato da questo.
Come se non bastasse dopo qualche mese iniziano a spuntar fuori una serie di voci sul possibile film della Justice League che non sarebbe stato un altro film ma in realtà il già citato Batman vs Superman.
Insomma il film che inizialmente doveva essere l'inizio dei crossover DC stava per diventare,secondo alcune voci,il crossover DC per eccellenza.
Cosi dal nulla: nessuna scena dopo i titoli di coda e nessuna presentazione di qualche nuovo eroe in altri frangenti.
Tutto questo porterà ad un film completamente monco per il semplice fatto che presentare 5 supereroi,metterli in squadra e sconfiggere un super cattivo che deve essere presentato nello stesso film è un compito impossibile.
Dopo varie smentite arriva l'annuncio della presenza di Wonder Woman nel film.
Come avete potuto leggere in uno degli articoli all'inizio della pagina sembra che il ruolo di Wonder Woman sarà come quello della Vedova Nera in Iron Man 2..
Quindi?
Cosa succederà?
Diana farà finta di essere un agente segreto? 
Si sbatterà Bruce? Superman?
Boh.
Complimenti comunque per aver paragonato una normalissima super spia della Marvel ad uno dei personaggi della Trinità DC sminuendo il personaggio.
Ma continuiamo con i rumor: la presenza di Acquaman che di recente è stata confermata,smentita,confermata,smentita,proposta.
Già..
Siamo passati insomma a indicare come possibile Acquaman,personaggio dai capelli biondi,Jason Momoa,per intenderci l'attore che fa Drogo nella prima stagione di GOT,a parlare della candidatura di Sawyer di Lost che in teoria potrebbe già starci di più.
Ed ecco infine l'ultimo rumor sui due,uno film..
Non so :/ sono davvero confuso comunque: sembra che gli studios DC stiano girando Batman vs Superman e il film della Justice League insieme per beh..
perchè semplicemente i contratti dei vari talenti sono si multi - film ma alla DC non sanno come amministrare il tempo tra una ripresa e l'altra.
In definitiva spero che tutta questa fretta si ritorca contro la DC e gli faccia un bel danno.
Ed il tutto mi mette tristezza perchè non capisco come un'azienda che riesce a creare un buonissimo universo fumettistico abbia problemi a crearne uno cinematografico.

Addio per ora e grazie di niente.